fbpx
Aceto Balsamico di Modena e aceto di vino: quali sono le principali differenze?

Sì, lo sappiamo: l’Aceto Balsamico di Modena è molto diverso dall’aceto di vino, sia nel sapore che nel colore e nella consistenza. Tuttavia, ci sono delle differenze molto più profonde che vorremmo condividere con voi. Potranno cambiare la vostra percezione del gusto e permettervi di fare una scelta più consapevole ogni qualvolta sarete indecisi tra un prodotto e l’altro… Cominciamo!

La composizione che fa la differenza

L’aceto balsamico si distingue dall’aceto di vino in particolare per la sua composizione, molto più complessa e, nel contempo, equilibrata e decisiva quando si tratta di proprietà organolettiche. Infatti, si presenta con caratteristiche chimiche e fisiche letteralmente diverse dal suo noto “antagonista”, che si combinano tra loro in maniera davvero unica.

Proprio per tutti questi motivi, la scelta delle uve usate per la preparazione del balsamico dev’essere decisamente accurata: secondo il disciplinare IGP, è necessario usare un mosto cotto oppure un concentrato che provenga solamente da sette specifici vitigni, tutti tipici del modenese e delle zone di Reggio Emilia, quali Trebbiano, Albana, Ancellotta, Lambrusco, Sangiovese e Fortana. Un buon aceto balsamico si distingue dall’aceto di vino anche per il suo color bruno intenso e brillante, per il suo sapore equilibrato e per il suo profumo delicato e molto apprezzabile.

L’aceto di vino non ci offre tutte queste possibilità e non ci propone neanche le notevoli caratteristiche organolettiche e distintive del balsamico.

D’altra parte l’aceto balsamico si presenta come una miscela di ingredienti, dei quali l’aceto di vino è solo un componente, e si caratterizza per le sue sfumature agrodolci. Ovviamente, è il livello di artigianalità, maestria e passione con cui avviene la produzione che può fare la differenza in tavola.

aceto-balsamico-di-modenaLa scelta: aceto balsamico o aceto di vino?

Chiaramente, per ogni palato c’è un aceto perfetto e anche per ogni piatto c’è un condimento giusto. Pertanto, scegliete in base ai vostri gusti, ma non dimenticate che un buon aceto balsamico impreziosisce il vostro pasto, donando ad esso un valore aggiunto. Per averne la prova, basta fare una semplice comparazione: preferite un’insalata condita con il balsamico o con l’altro condimento? A voi la scelta!

Your email address will not be published. Required fields are marked *