fbpx
Aceto balsamico: perfetto per il nostro benessere

Abbiamo già parlato dei benefici apportati dall’aceto balsamico, sia dal punto di vista culinario che per quanto riguarda il benessere del nostro corpo, ma oggi andremo a parlare dei vantaggi che il consumo di questo condimento può garantire nella stagione in arrivo: l’autunno.

Rivelandosi da sempre un vero simbolo della cucina italiana, proprio come l’olio extravergine d’oliva, l’aceto balsamico vanta molte proprietà che possono influire positivamente sul nostro organismo anche nei mesi più freschi e più freddi dell’anno… Ecco cosa dovreste sapere a riguardo!

Un buon carico di minerali, utili per superare il cambio di stagione

Persino in autunno, l’aceto balsamico potrà essere utilizzato per condire le verdure crude e l‘insalata, per insaporire il gelato e la frutta, per la preparazione di salse e marinate, e per impreziosire le sfumature di gusto offerte dai formaggi tipici italiani. Pertanto, di certo non smetteremo di portarlo in tavola, neanche dopo la fine dell’estate. In questo modo, potremo continuare a usufruire delle potenzialità di questo condimento, sia da un punto di vista organolettico che per quanto concerne i benefici.

La ricchezza di sali minerali, proposta dall’aceto balsamico, potrà accompagnarci nel passaggio tra una stagione e l’altra. Infatti, è stato appurato che il cambio di stagione è in grado di causarci notevoli livelli di stress e stanchezza, spesso senza un motivo apparente. In questo caso, il condimento in questione potrà regalarci un buon apporto di potassio, calcio, magnesio e fosforo, soprattutto se usato frequentemente, che ci aiuterà a superare questo imminente periodo di transizione.

A questo proposito, è curioso sapere che l’aceto balsamico veniva usato sin dal Medioevo come rimedio per il mal di testa, ma anche come astringente.

aceto balsamico e benessereL’aceto balsamico e la sua azione antiossidante… che non possiamo proprio sottovalutare!

L’arrivo dell’autunno, ma anche il calo delle temperature che può precederlo, può mettere il nostro corpo in difficoltà. Infatti, i malanni sono spesso dietro l’angolo e basta una brusca escursione termica per mettere k.o. il nostro apparato respiratorio. Anche in questo, l’aceto balsamico può aiutarci, in quanto ricco di antiossidanti: propone un’interessante concentrazione di polifenoli, già presenti nell’uva.

Le sostanze antiossidanti, oltre a rallentare il naturale processo di invecchiamento cellulare e a combattere i danni dei radicali liberi, aiutano il corpo a difendersi e a tenere alla larga malesseri e malattie.

Infine, è utile considerare che, secondo alcune ricerche, l’aceto balsamico aiuta a promuovere il controllo del peso e a ottimizzare la digestione, aumentando il senso di sazietà e rallentando i processi digestivi. Sembra inoltre che sia dotato di proprietà molto utili in termini di miglioramento della regolazione degli zuccheri nel sangue, di riduzione della pressione sanguigna e di salvaguardia della salute del cuore.

Chiaramente, non potremo usare troppo aceto balsamico in una volta sola ma, inserendolo nella nostra alimentazione, non sarà difficile godere dei suoi benefici, sia in autunno che in tutte le altre stagioni!

Your email address will not be published. Required fields are marked *